mercoledì 20 gennaio 2016

PROPOSTA : BARATTO AMMINISTRATIVO



Pagare le tasse comunali con ore di lavoro.


BARATTO AMMINISTRATIVO

CARI AMICI VI PREANNUNCIO CHE DOMANI, 21 GENNAIO 2015, SARA' PRESENTATA AL COMUNE DI BASELICE UNA PROPOSTA DEL GRUPPO DI MINORANZA : L'ISTITUZIONE DEL BARATTO AMMINISTRATIVO ( LEGGE SBLOCCA ITALIA ART. 24)

Trattasi di una legge che consente all’Ente di ampliare la collaborazione tra cittadini e amministrazione.  In pratica l’Amministrazione Comunale può consentire ad alcuni contribuenti che si trovano in difficoltà economica di poter assolvere al mancato pagamento dei tributi già scaduti, prestando la loro opera di pubblica utilità indirizzata agli interventi  che la stessa Amministrazione Comunale individua nel proprio territorio.

Il “ Baratto Amministrativo ” offre un doppio vantaggio in quanto da un lato i contribuenti in difficoltà potrebbero assolvere ai propri doveri, cioè pagare quanto dovuto, e dall’altro il Comune potrebbe usufruire di forza lavoro per la quale non sborserebbe alcun euro.


Insomma una forma di “ do ut des ”  che potrebbe generare un rapporto graduale , equilibrato e virtuoso tra il contribuente e l’Ente Locale.

A PRESTO.

MASSIMO MADDALENA

sabato 16 gennaio 2016

PIAN PIANO RITORNANO..... I SOLDI...


PIAN PIANO RITORNANO..... I SOLDI...




CARI AMICI COME PREANNUNCIATO UN PO' DI TEMPO FA', CON LA GESTIONE DELLA MONNEZZA  SI E' FATTA UN PO' DI CONFUSIONE, OVVIAMENTE A VANTAGGIO DELLA DITTA, E NON DEL COMUNE.

LA  MINORANZA HA SEMPRE LAMENTATO SIA L'ECCESSIVO COSTO DELLA MONNEZZA, SIA IL FATTO CHE ALLA DITTA SI FACEVANO CONCESSIONI ABBASTANZA  ANOMALE.

IL COSTO DELL'ASSICURAZIONE DEL CAMION E LE SPESE DI MANUTENZIONE DOVEVANO ESSERE A CARICO DEL COMUNE.  NON E' STATO COSI'.

MA VEDIAMO NEL DETTAGLIO COSA E' SUCCESSO. OCCHIO ALLE DATE.

IN DATA 7 SETTEMBRE 2015 DAL COMUNE AVVISANO LA DITTA DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA CHE DAL 2011 AL 2015 IL PREMIO ASSICURATIVO DEL MEZZO COMUNALE DOVEVA ESSERE PAGATO DALLA DITTA, INVECE ERA STATO PAGATO DAL COMUNE. INOLTRE ,COMUNICANO ,SEMPRE ALLA DITTA, CHE IL MEZZO COMUNALE  E' STATO RESTITUITO IN CONDIZIONI MECCANICHE E DI CARROZZERIA TALI DA RENDERE IMPROPONIBILE QUALSIASI FORMA DI RIPARAZIONE E CHE LA RESPONSABILITA' E' A CARICO DELLA DITTA CHE LO HA RICEVUTO IN BUONE CONDIZIONI MECCANICHE E DI CARROZZERIA. QUESTO IL 7 SETTEMBRE 2015.

COME PER INCANTO, O MAGNIFICA COINCIDENZA, SEMPRE LO STESSO GIORNO, 7 SETTEMBRE 2015 LA DITTA DIFFIDA IL COMUNE AL PAGARGLI LE ULTIME FATTURE ANCORA INSOLUTE. MA CHE COMBINAZIONE,LO STESSO GIORNO .

STRANISSIMO,POI, CHE UNA DITTA CHE HA AVUTO LA GESTIONE PER DIVERSI ANNI , CON TANTE PROROGHE E CONCESSIONI, DIFFIDI IL COMUNE PER SOLO DUE FATTURE. STRANISSIMO.

IN DATA 8 SETTEMBRE 2015, LA DITTA RISPONDE ALLA NOTA DEL COMUNE DEL 7 SETTEMBRE , DOVE SI COMUNICAVA DEL PREMIO ASSICURATIVO E DEI DANNI AL MEZZO. LA COSA PIU' INTERESSANTE CHE DICE LA DITTA  E' QUESTA : " 

E COME MAI L'ENTE SI SAREBBE ACCORTO  DELL'ERRORE SOLO ORA? FORSE PERCHE' LA DITTA HA LEGITTIMAMENTE DIFFIDATO IL COMUNE  A PROVVEDERE AL PAGAMENTO DELLE FATTURE ANCORA INSOLUTE? O FORSE PERCHE' LA DITTA NON HA ACCOLTO L'INVITO DEL COMUNE A PRESTARE UN CONTRIBUTO ECONOMICO?

QUESTA , IN SINTESI , LA LETTERA DELLA DITTA AL COMUNE, CIOE' GIUSTAMENTE LA DITTA DICE AL COMUNE  : MA PERCHE' SOLO ORA TI RICORDI CHE TOCCAVA A ME PAGARE L'ASSICURAZIONE? MA PERCHE' SOLO ORA TI RICORDI  CHE IL MEZZO E' IN PESSIME CONDIZIONI? MA PERCHE' OGNI VOLTA CHE MI RINNOVAVATE L'INCARICO DICEVATE CHE IL SERVIZIO ERA STATO SVOLTO CON PROFESSIONALITA', COMPETENZA  E DISPONIILITA', INSOMMA CI ELOGIAVATE?

DICE ANCORA : SARA' PERCHE' NON VI ABBIAMO DATO IL CONTRIBUTO? 

MORALE DELLA  FAVOLA, GRAZIE ALL'IMPEGNO DELLA MINORANZA, LA RACCOLTA COSTA 1700 EURO AL MESE IN MENO,  E LA DITTA HA DOVUTO RICONSEGNARE AL COMUNE I SOLDI DELL'ASSICURAZIONE. PER LA SERIE " PIETRO TORNA INDIETRO, POSA L'OSSO CHE E' DEL PADRONE, ..LASSIE TORNA A CASA. "

QUINDI GRAZIE ALLA MINORANZA LA DITTA HA RICONSEGNATO AL COMUNE I SOLDI DELL'ASSICURAZIONE CHE PER 4 ANNI ERANO STATI PAGATI DISTRATTAMENTE  DAL COMUNE.

EPPURE LA DITTA , E ALTRI, SOSTENEVANO CHE NON TOCCAVA A LEI PAGARE L'ASSICURAZIONE. COME MAI HANNO CAMBIATO IDEA? NON E' CHE AVRANNO PENSATO ,TUTTI, CHE ERA MEGLIO RICONSEGNARE AL COMUNE I SOLDI DI VOLONTA' NOSTRA PRIMA CHE QUALCUNO INFORMI LA PROCURA CON TUTTE LE CONSEGUENZE DEL CASO?  

MEDITATE GENTE, MEDITATE.

RESTA PER ORA IL MEZZO COMUNALE, DISTRUTTO . CHISSA' COME ANDRA' A FINIRE, CHISSA' SE VERRA CHIESTO UN RISARCIMENTO. NELL'ATTESA IL COMUNE PAGA 2500,00 EURO AL MESE IL FITTO PER UN ALTRO MEZZO.  E PAGANO I CITTADINI.

UN SALUTO.

MASSIMO MADDALENA










lunedì 11 gennaio 2016

CAOS RACCOLTA INDIFFERENZIATA


CAOS RACCOLTA INDIFFERENZIATA

AL COMUNE CI FANNO O CI SONO?? CHE BELLA DOMANDA!!!!


FINO A DICEMBRE 2015 LA RACCOLTA DELL'INDIFFERENZIATO VENIVA ESEGUITA DUE VOLTE A SETTIMANA, DAL 2016 NON E' PIU' COSI', SOLO UNA VOLTA A SETTIMANA. 




 PERCHE'? NESSUNO SE LO SPIEGA.



EPPURE LA GARA D'APPALTO PREVEDEVA CHE LA RACCOLTA DELL'INDIFFERENZIATO SI SAREBBE DOVUTA  FARE DUE VOLTE A SETTIMANA. 





PER CONTRATTO ,QUINDI, DUE VOLTE A SETTIMANA. MA CHE CI VOLETE FARE...CHI COMANDA FA LEGGE...ANZI ......

IMMAGINATE COSA SUCCEDERA' DURANTE L' ESTATE CON L'INDIFFERENZIATA CHE SARA' RACCOLTA 4 VOLTE AL MESE???? 


COSA ACCADRA', QUINDI?  

LA COSA PIU' OVVIA SAREBBE RIPRENDERE LA RACCOLTA DELL'INDIFFERENZIATO DUE VOLTE A SETTIMANA COSI' COME DA CAPITOLATO, E PROCEDERE CON LA RISTAMPA DEI CALENDARI. 
E CHI PAGA LA RISTAMPA DEI CALENDARI ? 
SAREBBE GIUSTO PAGASSE CHI PRENDE QUESTE DECISIONI ASSURDE, MA PER COME FUNZIONA IN ITALIA PAGHERANNO COME AL SOLITO I CITTADINI.
PER I CALENDARI SONO STATI SPESI 3.300 ,00 EURO.


OPPURE CHI HA AVUTO QUESTA MAGNIFICA IDEA DOVREBBE PASSARE PER TUTTE LE CASE E AGGIUSTARE A PENNA I CALENDARI. 
COME PUNIZIONE SAREBBE SIMPATICA!!!!!!

PER ORA RIDIAMOCI SOPRA, E' MEGLIO. 

QUALORA , COME SPESSO CAPITA, AL COMUNE FARANNO FINTA DI NIENTE, SI INFORMERA' CHI DI COMPETENZA.

N.B. : POICHE' QUANDO CI DEVONO MANDARE LE BOLLETTE SANNO DOVE ABITIAMO, NON SAREBBE STATO PIU' SEMPLICE DIRE AI TANTI RAGAZZI CHE COLLABORANO COL COMUNE DI PASSARE PER LE CASE A CONSEGNARE I CALENDARI? AL COMUNE NON PIACCIONO LE COSE SEMPLICI, MEGLIO COMPLICARSI LA VITA E COMPLICARLA AGLI ALTRI.

PASTICCIONI.

UN SALUTO.