lunedì 17 agosto 2015

LA TORTA DI CANONICO AGLI EMIGRANTI



CARI EMIGRANTI, QUEST'ANNO NON C'ERANO LE ELEZIONI, QUINDI LA TORTA OFFERTA DA CANONICO E' COSTATA CARA.  MA NON  SOLO A VOI.




L'ANNO SCORSO , POICHE' SI VOTAVA, IL SINDACO CANONICO INVIO' A TUTTI VOI UNA BELLA LETTERINA DOVE VI RICORDAVA CHE NON DOVEVATE PAGARE LE TASSE SULLA CASA. 

QUEST'ANNO NON SI VOTAVA, E NON VI HA MANDATO UNA LETTERINA DOVE DICEVA CHE VI FACEVA PAGARE LE TASSE. 

TASSE CHE AVREBBE POTUTO RIDURRE DI MOLTO. AVREBBE POTUTO,  MA NON HA VOLUTO,  IL SINDACO DEL POPOLO DI BASELICE. 

RICORDATE COME SI FIRMAVA NELLA LETTERINA CHE VI INVIO' ?  SI FIRMAVA IL SINDACO DEL POPOLO DI BASELICE.  


FORSE GLI ALTRI SINDACI CHE SI SONO SUCCEDUTI NEGLI ANNI A BASELICE ERANO SINDACI DELLA PAPUASIA O DELLO ZIMBABWE O DELLO ZAMBIA...

MA DA UNA PERSONA CHE SI FIRMA " IL SINDACO DEL POPOLO DI BASELICE ",  CHE SI SENTE SUPERIORE A TUTTI ED A TUTTO,    CHE VOLEVATE MAI ASPETTARVI ? 

NOI DELLA MINORANZA  AVEVAMO PROPOSTO DI RIVEDERE LE TASSE SULLA CASA ANCHE PER VOI EMIGRANTI, MA FORSE DA QUELL'ORECCHIO NON SENTIVA. 


SI RIPORTA UNO STRALCIO DELL'INTERVENTO IN CONSIGLIO COMUNALE :

       ...........

      ........


IN ALCUNI PAESI , DOVE VERAMENTE CONSIDERANO UNA RISORSA GLI EMIGRANTI, LE AGEVOLAZIONI CI SONO STATE . IN ALCUNI PAESI DOVE SI PERCEPISCONO SOLDI DALL'EOLICO LA TASI SULLA PRIMA CASA NON SI PAGA.

MA A BASELICE QUESTO NON SUCCEDE, SI PREFERISCE SPERPERARE I SOLDI....PER LA MONNEZZA.

A NOI NON RESTA CHE RINGRAZIARVI VERAMENTE DI CUORE PER AVER TRASCORSO LE VOSTRE VACANZE A BASELICE,  PER AVER PREFERITO BASELICE AD ALTRE METE,  PER AVER PORTATO ANCHE VOSTRI AMICI A BASELICE, E VI AUGURIAMO UN BUON VIAGGIO DI RIENTRO.

UN SALUTO. A PRESTO.


lunedì 3 agosto 2015

CARA MONNEZZA...QUANTO MI COSTI ! ! ! !


COMUNE DI BASELICE

MONNEZZA, CARA MONNEZZA, QUANTO MI COSTI ?




CARI AMICI,
VI POSTO QUANTO APPARSO DOMENICA 2 AGOSTO 2015 
SU "ILSANNIOQUOTIDIANO" , A MIA FIRMA.

Le tasse devono essere pagate, tutti le devono pagare, ma le amministrazioni dovrebbero fare attenzione a non fare troppi sprechi, altrimenti chi ne pagherà le conseguenze, in termini di aumento della tassazione, saranno i cittadini. Questo elementare principio amministrativo sembra non essere noto al Comune di Baselice, ed al suo Sindaco Canonico. Anzi a Baselice si è fatto di tutto per spendere di più, pagando anche spese che non sarebbero dovute essere a carico del Comune.
Ma chi se ne importa, avranno detto, tanto chi mai se ne accorgerà!!
Questo è accaduto a Baselice per diversi anni.
A partire dal 2011 , con regolare gara d’appalto, una ditta della provincia prese in gestione la raccolta differenziata. La gara fu aggiudicata  con un ribasso dello 0,1 % : su 7500 euro mensili la ditta fece uno sconto di 75 euro.  A scadenza della gara, dopo un anno, il comune di Baselice, tanto che era rimasto contento e soddisfatto,  ha fatto di tutto per assegnargli di nuovo la raccolta: questo fino al 31 luglio 2015. Per 4-5 anni la raccolta è costata circa 90.000 euro all’anno oltre iva. A nulla sono valse le richieste di chiarimento della Minoranza, che lamentava una spesa eccessiva. Una domanda : ma è normale , legale e conveniente prorogare e/o affidare direttamente un servizio aggiudicato con lo 0,1% di ribasso? A Baselice si.
Nei capitolati d’appalto tra i doveri dell’impresa c’erano quelli di provvedere alla manutenzione del mezzo comunale per la raccolta ,di rispondere direttamente di eventuali danni prodotti a persone o cose in dipendenza dell’esecuzione dei servizi di raccolta e di avere a carico il completo risarcimento dei danni prodotti a terzi.  . Ma il comune è stato gentilissimo con l’impresa : provvedeva a proprie spese a pagargli i costi della manutenzione, ed altre spese. Nel 2012 il mezzo comunale fu coinvolto in un incidente a Pesco Sannita. Il comune subito si attivò per nominare un legale, poi un altro legale e poi con delibera di giunta , senza batter ciglio, decisero di dare 150,00 euro al giorno alla ditta perché aveva messo a disposizione il proprio mezzo in sostituzione di quello incidentato, di proprietà comunale. Un Amministrazione corretta avrebbe detto all’impresa : ma che ci faceva il nostro mezzo a pesco sannita, se nel capitolato è scritto chiaramente che il conferimento dei rifiuti ai vari impianti di smaltimento deve essere assicurato con mezzi di proprietà della ditta? Ma al comune questo interessava poco, meglio guardare agli interessi della ditta. Pensate cari cittadini che tutti i giorni il mezzo di proprietà comunale, che dovrebbe essere usato solo per la raccolta a Baselice, percorre più km per raggiungere la sede della ditta , oltre 100 km al giorno, che per girare dentro Baselice, 20-30 km. Basterebbe vedere che bella figura fanno fare a baselice quando il mezzo comunale, ridotto ad una carretta, sfreccia sulla fortorina.
Ma chi se ne frega, avranno pensato i nostri amministratori.
A marzo del 2015 , con un colpo di genio, il sindaco si è reso conto che la raccolta differenziata costava troppo e che non era possibile continuare il servizio con proroghe di proroghe.
Il tutto attestato con una delibera di giunta. Quasi come se si fossero autodenunciati.
Chissà a cosa pensava il sindaco quando la minoranza lamentava questo strano modo di assegnare sempre alla stessa ditta il servizio della raccolta.
Quest’anno , dopo una gara d’appalto, il servizio della raccolta rifiuti è stato assegnato per la cifra di 138.000 euro al biennio. Fino ad oggi era costato 180.000 euro.
Domanda : perché si è permesso questo sperpero? Perché nessuno ha detto niente che si regalavano 20.000 euro all’anno ? Come se non bastasse, forse era troppo poco il guadagno, il comune si preoccupava anche di fare delle concessioni, contro la legge, alla ditta : accollamento delle spese per il mezzo, spese legali, etc.
Questo è il modo di amministrare di Canonico : far credere alla gente che si fa di tutto per usare con parsimonia i soldi dei cittadini, e , credendo che nessuno se ne sarebbe mai accorto, sperperare a vantaggio di ditte forestiere i soldi pubblici. Ma che bravo.
Pensate mentre prima il valore a base d’asta per la raccolta rifiuti era di 190.000 euro al biennio, quest’anno la base d’asta per il biennio è partita da 157.000 euro. Cioè adesso se ne sono resi conto.

Chi pagherà tutte queste spese eccessive e gratuitamente offerte alla ditta dal comune? I cittadini di Baselice. E pensateci bene cittadini, le pagheremo tutti non solo quelli che non lo hanno votato, quindi non scervellatevi a difenderli.

Che vergogna, per le persone in difficoltà , per le associazioni non ci sono soldi. Per questi sprechi voluti e gratuiti i soldi ci sono. Come ci sono per le ricariche telefoniche di Sua Eccellenza il Sindaco di Baselice. Ma che ci volete fare : chi comanda fa legge.

Tra i compiti della ditta c’era anche quello di procedere alla raccolta degli ingombranti. Il comune ha pensato bene di non dare fastidio alla ditta , e lo ha fatto a proprie spese. Tutti avrete visto e chiamato gli operai comunali per la raccolta ingombranti. Ma perché dare fastidio alla ditta, già aveva troppe spese!!!

Infine per chiudere, e per capire come si gestisce la cosa pubblica, non si sa neanche dove sono i bidoni della raccolta rifiuti che erano sparsi per le strade del paese. Se li sono venduti, li hanno regalati, li hanno nascosti?  bho.. nessuno lo sa. Aspettiamo una risposta.

Il tutto sarà comunicato alla Procura della Repubblica di Benevento, ed alla Procura Generale della Corte dei Conti. A dimostrazione che si parla con dati di fatto, di fatti concreti e tangibili.
Si cercherà anche di chiedere un parere all’autorità anticorruzione : chissà cosa ne potrebbe pensare.

Troppo spesso sono stato accusato di aver fatto denunce di cui ne ignoravo l’esistenza, e di cui poi non se ne è saputo più niente. Erano solo voci per screditare la mia persona. Questa volta lo dico tranquillamente : si procederà ad una denuncia.


Un saluto. Massimo Maddalena.

sabato 1 agosto 2015

MONNEZZA A BASELICE




IN QUESTI GIORNI VI SPIEGHERO' TUTTO 
SULLA MONNEZZA AL COMUNE DI BASELICE


QUANDO LA NAVE AFFONDA.....



.......LA GENTE SCAPPA......


A PRESTO. MASSIMO.