lunedì 27 luglio 2015

CANONICO HA PARTORITO......IL VICESINDACO



FINALMENTE....CANONICO HA PARTORITO.....

DOPO UN GRANDE SFORZO,







E CON UN PARTO TRAVAGLIATO,  MOLTO TRAVAGLIATO, IL CARO CANONICO FINALMENTE HA PARTORITO....LA NUOVA GIUNTA.






SCHERZI A PARTE , FINALMENTE IL SINDACO DI BASELICE SI E' RESO CONTO CHE LA SUA   GIUNTA ERA  MONCA E CHE DOVEVA DARSI UNA MOSSA.

IL NUOVO VICESINDACO E' BRANCACCIO SALVATORE, ED IL NUOVO ASSESSORE E' PAOLOZZA ADELINA.

PER GLI ADDETTI AI LAVORI, NESSUNA NOVITA'. SONO STATI SEMPRE IN POLE POSITION.


PER ORA NON CI RESTA CHE FARE GLI AUGURI ALLA NUOVA GIUNTA... E COME AL SOLITO...POICHE' NON ABBIAMO PREGIUDIZI, LI VALUTEREMO PER QUELLO CHE FARANNO.


SALUTI A TUTTI, E AUGURI A CANONICO PER IL PARTO.

domenica 26 luglio 2015

BASELICE : TU CHIAMALE SE VUOI...DISTRAZIONI


OGGI PARLIAMO DI DISTRAZIONI.

VI POSTO UNO STRALCIO  DELL'ARTICOLO APPARSO SU "ILSANNIOQUOTIDIANO"  DOMENICA 12 LUGLIO 2015.


IN DATA 11 MARZO 2014 IL SINDACO CANONICO INSIEME AD UN ASSESSORE E A  DUE DIPENDENTI COMUNALI  SI RECO' A NAPOLI IN MISSIONE CON LA MACCHINA DEL COMUNE. POI SI FERMARONO A POZZUOLI E CONSUMARONO UN PASTO DI 120,00 EURO, TRENTA EURO A PERSONA. 

SOMMA, 120,00 EURO, ANTICIPATA DA UN DIPENDENTE CHE POI CHIESE IL RIMBORSO. FIN QUI NULLA, O QUASI, DI STRANO. CHISSA' CHE MISSIONE IMPORTANTE PER ANDARE A QUATTRO PERSONE A NAPOLI!!!

VEDIAMO COSA C'E' DI STRANO.

IL SINDACO CANONICO, PERO', DICHIARO' CHE IN DATA 11 MARZO 2014, LO STESSO GIORNO, ERA STATO IN MISSIONE A NAPOLI CON LA MACCHINA SUA, E CHE AVEVA CONSUMATO UN PASTO. PER QUESTA DICHIARAZIONE SI FECE LIQUIDARE 100,00 EURO PER SPESE DI GASOLIO, E 50,00 EURO PER SPESE DI SOGGIORNO. IN TUTTO 150,00 EURO.

PECCATO CHE AGLI ATTI, TIMBRATA E FIRMATA, RISULTA UNA DICHIARAZIONE DOVE SI EVINCE CHE IN DATA 11 MARZO 2014 IL SINDACO ERA STATO A NAPOLI CON LA MACCHINA DEL COMUNE E CHE LA SPESA PER IL SUO PRANZO FU ANTICIPATA DA UN DIPENDENTE. INOLTRE DAI TABULATI TELEPASS RISULTA DATA E ORA IN CUI LA MACCHINA DEL COMUNE E' TRANSITATA IN AUTOSTRADA DA E VERSO NAPOLI. 

TROPPE SCARTOFFIE IN GIRO, SAREBBE MEGLIO NON CI FOSSERO.

CHE BRUTTI SCHERZI FA LA DISTRAZIONE!!!!

PER NON PARLARE DEL MODO IN CUI VENGONO CONTROLLATE E VERIFICATE LE MISSIONI PRIMA DI ESSERE LIQUIDATE.


PARAFRASANDO BATTISTI POTREMMO DIRE : 
... TU CHIAMALE SE VUOI...DISTRAZIONI.



UN SALUTO. MASSIMO MADDALENA

giovedì 23 luglio 2015

BASELICE : CERCASI DISPERATAMENTE VICESINDACO



CARI AMICI, LA VICENDA DEL VUOTO AMMINISTRATIVO STA ASSUMENDO GIORNO PER GIORNO SEMPRE PIU' LE SEMBIANZE DI UNA FARSA. 

ORMAI E' TRASCORSO QUASI UN MESE DALLE DIMISSIONI DELL'EX VICESINDACO,MA DI UNA NUOVA NOMINA NEANCHE L'OMBRA. 

MENO MALE CHE LE DIMISSIONI DI FERRO ERANO UN PASSAGGIO CONCORDATO, PREVISTO. 
VI IMMAGINATE SE NON FOSSE STATO TUTTO CONCORDATO : QUANTO TEMPO CI SAREBBE VOLUTO PER TROVARE UN SOSTITUTO ???

E' TUTTO MOLTO STRANO;  DA QUANDO HA ABBANDONATO IL SEGRETARIO COMUNALE, POI IL VICESINDACO, E' COME SE TUTTI AVESSERO PAURA, QUASI COME SE CANONICO PORTASSE SFIGA.

A CHI NON LO VUOLE FARE GLIELO PROPONGONO, A CHI LO VORREBBE FARE LO FANNO STARE IN PASSIONE... CHI CI CAPISCE E' BRAVO.


MA NON SI SARA' POSTO IL PROBLEMA CHE FORSE IL VERO PROBLEMA E' PROPRIO LUI, CON I SUOI MODI DI FARE POLITICA E DI AGIRE ...



PIAN PIANO LO SCOPRIREMO...PER ORA ASPETTIAMO NON SI PUO' MAI SAPERE, PUO' DARSI CHE ALLA FINE IL CARO PEPPINO TORNERA' DAL SUO CARO AMICHETTO... E CONTINUERA' A FARGLI DA STAMPELLA...


CHI VIVRA' , VEDRA'.





A PRESTO AMICI, MASSIMO MADDALENA.



giovedì 9 luglio 2015

CONSIGLIO COMUNALE : COSTONE TUFACEO




 COSTONE TUFACEO "IN BARBA A TUTTI I CITTADINI"


IERI SERA SI E' TENUTO IL CONSIGLIO COMUNALE DOVE TRA I VARI PUNTI ALL'ORDINE DEL GIORNO ERA PRESENTE QUELLO PRESENTATO DAL GRUPPO DI MINORANZA : LAVORI COSTONE TUFACEO - DISCUSSIONE E PROVVEDIMENTI.

TUTTI PRESENTI TRANNE PAOLOZZA.

NELLA RICHIESTA DI DISCUSSIONE LA MINORANZA AVEVA CHIESTO CHE TALE PUNTO FOSSE APERTO ALLA DISCUSSIONE PUBBLICA. COSI' NON E' STATO. L'INTENTO ERA DI AVERE UN CONFRONTO CHIARIFICATORE CON CON TUTTA LA CITTADINANZA.

DURANTE IL CONSIGLIO PIU' VOLTE E' STATO CHIESTO DI FAR INTERVENIRE IL PUBBLICO, MA IL "DEMOCRATICO E TRASPARENTE" CANONICO NON HA VOLUTO. IL TUTTO NELL'INDIFFERENZA DI TUTTI GLI ALTRI CONSIGLIERI DI MAGGIORANZA, A CUI CHIEDO UNA PROFONDA RIFLESSIONE SUL COMPORTAMENTO DEL LORO SINDACO.

GIUSTAMENTE CHI E' IN DIFETTO NON HA INTERESSE A FAR PARLARE IL PUBBLICO, A FARSI FARE DOMANDE CHE POTREBBERO RILEVARSI CONTROPRODUCENTI. 
E LA TANTO ACCLAMATA TRASPARENZA E DEMOCRAZIA? IERI SERA L'HA MESSA NEL CESTINO.

UNA COSA E' APPARSA CERTA : HA DOVUTO AMMETTERE CHE DURANTE LA RIUNIONE CON IL COMITATO " SALVIAMO I SASSI DI BASELICE "  PRESE IN GIRO TUTTI,  PERCHE' I LAVORI SI FARANNO SU TUTTA LA PARETE TUFACEA, E NON COME DISSE " ..LA PARTE VICINO ALLE CASE SARA' SOLO PULITA E NON CEMENTIFICATA  ..".

COME PURE HA DOVUTO AMMETTERE CHE LA SCELTA DI ESEGUIRE QUEI LAVORI SU QUELLA PARTE DEL COSTONE E' STATA UNA SCELTA POLITICA : IL PROGETTO ORIGINARIO NON LO PREVEDEVA.

ERA TALMENTE CONFUSO ED IMBARAZZATO CHE PRIMA DISSE CHE IL PROGETTO L'AVEVA VISTO SOLO LA SERA DELL'INCONTRO CON IL COMITATO (  SE FOSSE COSI SAREBBE GRAVISSIMO : NON ESSERE A CONOSCENZA DI UN LAVORO DEL GENERE), POI DISSE CHE AVEVA PREFERITO DARE LA PRECEDENZA ALLA SICUREZZA, AMMETTENDO DI AVER VISTO IL PROGETTO. ( CHI LO CAPISCE E' BRAVO!!)

 INSOMMA NON SAPEVA COSA RISPONDERE. NON A CASO HA TENTATO IN TUTTI I MODI DI SPOSTARE L'ATTENZIONE SU ALTRO, RICHIAMANDO COSE VECCHIE DI DIECI ANNI, PUR DI NON PARLARE DELL'ARGOMENTO.

CON QUESTO MI SCUSO CON I PRESENTI AL CONSIGLIO SE LA DISCUSSIONE E' STATA UN PO' INFUOCATA. NON E' ACCETTABILE SVIARE COSI' L'ARGOMENTO E LASCIAR CORRERE. 

ALLA FINE E' APPARSO CHIARO A TUTTI UNA SOLA COSA :

CANONICO PRESE IN GIRO IL COMITATO " SALVIAMO I SASSI DI BASELICE "  E SI E' DIMOSTRATO ANTIDEMOCRATICO ALL'ENNESIMA POTENZA. COSA MAI GLI AVREBBERO POTUTO CHIEDERE DAL PUBBLICO SE GLI AVESSE DATO LA POSSIBILITA' DI INTERVENIRE ? 

MA NON STUPITEVI, CARI CITTADINI, SI COMPORTA ALLO STESSO MODO AD OGNI CONSIGLIO VERSO I CONSIGLIERI DI MINORANZA. NON GLI PIACE QUANDO QUALCUNO GLI RICORDA LE COSE COME STANNO VERAMENTE.

GLI STESSI MODI USO' NEL PENULTIMO CONSIGLIO SU UN ARGOMENTO ANCH'ESSO MOLTO IMPORTANTE : I LAVORI ALLE SCUOLE ELEMENTARI.

VI RACCONTO LA STORIA.
A GENNAIO 2012 IL COMUNE COMMISSIONO' UNA PERIZIA PER VERIFICARE LO STATO DELLE SCUOLE ELEMENTARI. IL RISULTATO DELLA PERIZIA FU PENOSO: LA SCUOLA NON ERA SICURA, AVEVA BISOGNO DI DIVERSI INTERVENTI.


A SETTEMBRE 2012 FU REDATTO IL PROGETTO ESECUTIVO E SU TALE PROGETTO FU BANDITA, NEL 2014, LA GARA D'APPALTO . 
A LAVORI AVVIATI  SI RESERO CONTO CHE IL PROGETTO NON ANDAVA BENE, CHE C'ERA BISOGNO DI UN ALTRO PROGETTO,DI

 UNA VARIANTE. 
IN CHE E' CONSISTITA QUESTA VARIANTE? ERA LA COPIA DELLA PERIZIA DI GENNAIO 2012.


CHE SIGNIFICA? CHE IL PROGETTO SU CUI E' STATA FATTA LA GARA NON ANDAVA BENE  PERCHE' NON AVEVANO  TENUTO CONTO DELLA PERIZIA DI GENNAIO 2012. SE NE ERANO DIMENTICATI. MA  VI PARE MAI POSSIBILE!!

SOLDI BUTTATI.  

QUANDO PARLAVO IN CONSIGLIO DEI LAVORI DELLA SCUOLA FACEVA DI TUTTO PER INTERROMPERE E PER NON FAR CAPIRE AGLI ALTRI IL PROBLEMA QUAL'ERA. PER TALE SCEMENZA IL COMUNE  CI HA RIMESSO BEI SOLDINI, CHE SI SAREBBERO POTUTI USARE PER LA SCUOLA.

LA COSA PIU' FASTIDIOSA E' CHE DURANTE QUESTE DISCUSSIONI , A MIO AVVISO MOLTO IMPORTANTI, NON SAPENDO COSA DIRE E RISPONDERE, SI METTE A FARE  " I SORRISINI ", QUASI A VOLER PRENDERE IN GIRO. MA E' CHIARISSIMO CHE DIETRO TALE SORRISO SI CELA  UN PIANTO AMARO.


UN SALUTO, MASSIMO MADDALENA








martedì 7 luglio 2015

COSTONE TUFACEO


http://www.perbaselice.it/2015/07/costone-tufaceo.html

 DOMANI 8 LUGLIO 2015  SI TERRA' UN CONSIGLIO COMUNALE DOVE TRA I VARI PUNTI ALL'ORDINE DEL GIORNO SI PARLERA', SU RICHIESTA DELLA MINORANZA, DEI LAVORI DEL COSTONE TUFACEO.

 IN REALTA', QUALCHE MESE FA, GRAZIE ALL'IMPEGNO DI ALCUNI CITTADINI DI BASELICE SI EBBE UN INCONTRO CON IL SINDACO PER PARLARE DI TALI LAVORI.

IN TALE INCONTRO FU RIBADITO CHE LA SCELTA DI ESEGUIRE I LAVORI SUL COSTONE ERA ED E' UNA SCELTA POLITICA. IL PROGETTO ORIGINARIO NON PREVEDEVA UN INTERVENTO IN QUEL PUNTO, E SOPRATTUTTO NON LO PREVEDEVA COSI' INVASIVO.

 IL SINDACO SI PREOCCUPO' DI RASSICURARE TUTTI I PRESENTI ALL'INCONTRO DICENDO CHE LA PARTE DI TUFO VICINA ALLE CASE, O MEGLIO LA PARTE CHE E' POSSIBILE APPREZZARE DA VIA VALFORTORE NON SAREBBE STATA TOCCATA.

E' INUTILE DIRVELO, PRESE IN GIRO TUTTI. GLI STESSI TECNICI PRESENTI ALL'INCONTRO NON SAPEVANO DA CHE PARTE GIRARSI QUANDO IL SINDACO DICEVA TALI CORBELLERIE.
 A DIMOSTRAZIONE CHE PRESE IN GIRO TUTTI VI FACCIO VEDERE ALCUNE VOCI DEL COMPUTO METRICO :






E' POSSIBILE NOTARE CHE LA SUPERFICIE DA PULIRE, DA CEMENTARE E DA ARMARE E' SEMPRE LA STESSA CIOE' 70 METRI DI LUNGHEZZA PER 32 DI ALTEZZA.

SE COME DICEVA IL SINDACO , E CIOE' CHE LA PARTE DI TUFO VICINO ALLE CASE  SAREBBE STATA SOLO PULITA ALLORA QUESTO COMPUTO METRICO NON SAREBBE TANTO PRECISO. ALLORA QUALCUNO SI GUADAGNEREBBE I SOLDINI SENZA FARE I LAVORI. ALLORA CONTINUEREBBERO A RUOTARE SOLDINI PER IL TUFO...

SECONDO ME IL COMPUTO E' FATTO BENE IN QUANTO IL PROGETTO PREVEDE L'INTERVENTO SU TUTTA LA PARETE.

NON CREDO CI SIA ANCORA CHI SI STUPISCA DEI COMPORTAMENTI POLITICI SCORRETTI DI CANONICO. MI DISPIACE PERO' CHE TANTE PERSONE CHE SI SONO SEMPRE INTERESSATE DELLA SALVAGUARDIA  DELLE BELLEZZE DI BASELICE IN QUESTA FASE PREFERISCONO FARE SILENZIO.
AVRANNO PAURA DEL PODESTA'?

 INVITO TUTTI AL CONSIGLIO COMUNALE DOMANI  8 LUGLIO  ALLE ORE 19:30.

SALUTI,MASSIMO MADDALENA.


venerdì 3 luglio 2015

Bilancio Comunale Baselice


In data 25 maggio 2015 il Consiglio Comunale di Baselice ha approvato il Rendiconto alla Gestione Finanziaria 2014, con il voto contrario del Gruppo di Minoranza.

Vi allego la relazione presentata in sede di consiglio, fatta allegare alla delibera.


Relazione Allegata :


Il gruppo di Minoranza di Baselice, prima di comunicare la propria intenzione di voto relativa all’approvazione del Rendiconto 2014, espone quanto segue :

-          Dalla analisi dei residui attivi vengono tagliati incomprensibilmente molte entrate, senza capirne il principio normativo utilizzato. Solo un anno prima si erano considerati esigibili, e quindi hanno contribuito all’avanzo di cassa, e a distanza di un anno vengono eliminati. Più residui attivi più avanzo di cassa.
-          Con delibera di giunta n.94 del 27.08.2013 si destinavano 340.000 euro dell’avanzo di cassa per investimenti. Essendo stati ultimati i lavori non si capisce per quali motivi ad oggi non risultano pagati. Eppure 340.00 euro dovevano essere a disposizione per averli destinati agli investimenti.
-          Con delibera di Consiglio Comunale n.38 del 30.11.2013 il Presidente Ferro, affermò, come rilevabile agli atti, che l’Amministrazione non aveva alcun debito da pagare né fatture sospese.
Questo non corrisponde affatto al vero. Da agosto 2013 agli atti è presente una fattura di circa 24.000 euro ancora inevasa. Dagli atti che seguono risultano tante altre fatture sospese e che non erano state  pagate. Precisamente :
   
1)      Con delibera di Giunta n.156 del 03.12.2104 si prendeva atto di un insoluto Enel pari ad euro 125.215,11 da pagare con il bilancio di previsione 2014. A questo punto bisogna chiarire che la giunta non aveva alcun titolo a riconoscere un insoluto, soprattutto per le modalità con cui si è eseguito il pagamento.
2)      Con determinazione n.92 del 04.12.2014 il Responsabile del Settore Vigilanza, con la spinta della precedente delibera di giunta , inopportuna, procedeva a liquidare all’Enel le fatture del 2011,2012 e 2013, pagandone ben 32.073,73 euro con fondi del bilancio di previsione  2014. Sarebbe stato corretto avere la somma a disposizione tra i residui, o riconoscere la restante parte come debiti.  Nonostante quanto riportato sopra : “ non abbiamo debiti o fatture sospese”.
3)      Con delibera di giunta n.160 del 12.12.2014 si invitava il responsabile a liquidare gli insoluti Samte pari ad euro 41.218 relativi a fatture samte degli anni 2012 e 2013, e del 2009. Non si fa riferimento al decreto ingiuntivo. Si invitava a pagare tutto con fondi  del Bilancio di previsione 2014.
4)      Con determinazione n. 451 del 13.12.2014 il responsabile del Settore Vigilanza procedeva a liquidare gli insoluti samte relativi agli anni 2012 e 2013 per un importo di 32.918,40 euro attingendo oltre 25.000 sulla competenza 2014, perché in assenza di residui  relativa a quella spesa certamente non prevista. Meno residui passivi più avanzo di cassa.
5)      Con determinazione n.24 del 04.03.2015 il responsabile del Settore Vigilanza procedeva a liquidare una fattura della Samte  protocollata al Comune a agosto 2013. Tale fatture di euro 8300 era aggravata da spese legali per un decreto ingiuntivo, con una ulteriore spesa di euro 760,00. Il tutto ,oltre 9000 euro pagati con fondi a valere sul bilancio di previsione 2015.
Meno residui passivi più avanzo di cassa.
Cosa molto strana, doveva essere presente la copertura con i residui, oltre al fatto che la parcella per il legale aveva ed ha tutte le caratteristiche di un debito fuori bilancio. Qualcuno si è sostituito al Consiglio Comunale.

Nell’ultimo consiglio comunale era presente tra l’odg il riconoscimento di debiti fuori bilancio per piante e fiori per un importo di euro 4800 circa. Tale odg, fu ritirato.In realtà a giugno 2014 fu effettuata la fornitura di piante e fiori e vasi . Dopo un mese la Giunta Comunale dava mandato all’ufficio Tecnico di provvedere all’incarico per la fornitura di piante e fiori e vasi. Grazie ad  una nota del sottoscritto, indirizzata al Responsabile del settore, tale incarico non fu mai affidato. Sarebbe stato troppo facile e semplice dare un incarico di una fornitura già eseguita. Resta il fatto che la ditta fornitrice deve essere pagata. Come intendete procedere, è stata prevista tale somma?
Con determinazione n.59 del 19.11.2014 veniva pagata la Ditta Chiusolo per lavori di somma urgenza, per un importo pari ad euro 30.500 circa, laddove il comune di Baselice anticipava tale somma che poi gli doveva essere restituita dalla Comunita Montana del Fortore. La fattura porta la data del 14.11.2014.  Ma questo credito è certo? Sarebbe stato più corretto e logico pagare altri lavori realizzati con fondi comunali, con l’avanzo di cassa usato per gli investimenti, come il cimitero.
Con determinazione n. 110 del 12.12.2014 venivano liquidati alla Ditta Chiusolo euro 55.500  circa per lavori di somma urgenza. Le fatture liquidate portano la data del 11.12.2014, il giorno prima.
Sarebbe stato più corretto dare la precedenza, nei limiti della cassa, ad altri fornitori, e al registro cronologico delle fatture.  Tali somme erano coperte dai rispettivi residui, o ormai sono assimilabili a debiti fuori bilancio?
Alla luce di quanto sopra esposto, alla luce delle conclusioni cui è arrivato il Revisore dei Conti, forse non a conoscenza di tali situazioni sopra esposte, il nostro non può che essere un voto sfavorevole ,contrario.
A nostro avviso l’errore è a monte.  Un amministrazione attenta  difficilmente avrebbe impegnato per investimenti 340.000 euro di un presunto avanzo di cassa. Basta aumentare i residui attivi e l’avanzo aumenta. Basta non avere residui passivi,vedi samte ed Enel, e l’avanzo di cassa aumenta. Il problema è che questi residui attivi dovrebbero rientrare, oppure nel dubbio, non impegnarli. Infatti solo con la somma dei titoli I e  III delle entrate sono stati eliminati oltre 100.000 euro di residui attivi. Esempio . Mi chiedo : se nel 2012 porto a residuo una somma per tributi e imposte, e poi l’anno successivo ne elimino una buona parte, è normale? Poiché per il 2012 ancora non è stato fatto un accertamento come faccio a sapere che incasserò in meno? Era solo un esempio per far comprendere il metodo usato.
A mio avviso in questo modo si rischia di portare il Comune sull’orlo del dissesto. Basta pensare al paventato rischio di non poter pagare gli stipendi.  Sarebbe Veramente la prima volta, la prima volta che si arriva a tanto.
Altra situazione  particolare, evidenziata anche dal Revisore , e cioè l’aumento delle spese per Prestazioni di Servizio. Un esempio, il cimitero : prima costava circa 27.000 euro l’anno, adesso siamo arrivati a circa 36.000. quasi 2500 euro al mese oltre iva. Voglio sperare che il custode riceva uno stipendio dignitoso.
Sarebbe interessante sapere il fondo cassa reale del Comune, e come siamo messi con  la tesoreria , visto l’anticipazione richiesta con la delibera di giunta n. 143 del  19.11.2014. A mio avviso siamo sotto di parecchio, ma ripeto , è una mia sensazione.
 Sono solo delle riflessioni, non sta a noi dire se il bilancio è corretto o meno, noi lo faremo valutare a chi di competenza .
Infine per chiudere, volevo portare l’attenzione del consiglio sulla delibera di Giunta n. 33 del 30.04.2015 avente ad oggetto Approvazione Relazione al Rendiconto della Gestione 2014. Secondo me nessuno l’ha letta, ne la Giunta ne i consiglieri, e questo dimostra l’interesse che mostrate per un argomento cosi importante. Eppure è stata pubblicata, è quella ufficiale. Sarebbe bastato solo aprirla senza  leggerla per capirlo. Le somme all’interno sono sballate.
Siamo costretti a votare contrario.

Allegato : Delibera n.33 del 30.04.2015
Questa è la relazione allegata.

In sintesi, per chi non ha voglia di leggerla tutta, l'anno 2014, anno delle elezioni, è stato l'anno delle " vacche grasse"  dove tutto si poteva fare e i soldi venivano fuori, adesso, siamo tornati all'anno delle  "vacche magre", e per spendere qualcosa, ahimè, forse dobbiamo aspettare le prossime elezioni. Nel 2014 hanno speso soldi che ancora non incassavano, e le ditte ed i fornitori .... aspettano. Ma non tutti!!!

Comunque nonostante i problemi sollevati la maggioranza approvò il Rendiconto. Per dovere di cronaca, l'Ass. Brancaccio era assente, ed il consigliere Paolozza fece verbalizzare che avrebbe chiesto delucidazioni su quanto da me riportato per capire se effettivamente i dubbi sollevati erano fondati o meno.

Sempre per dovere di cronaca Brancaccio non era presente neanche all'approvazione della delibera di Giunta n.33 del 30.04.2014, così come non è stato presente, ultimamente, in molte altre delibere di Giunta. Che sia anche questo un segno ........  Non lo sappiamo.Chi vivrà , vedrà.

Un saluto.
Massimo Maddalena

giovedì 2 luglio 2015

IL BIANCHETTO

http://www.perbaselice.it/2015/07/il-bianchetto.html

Qualche giorno fa su un noto blog veniva data la notizia circa le dimissioni del Vicesindaco di Baselice.
L'articolo si chiudeva con  : ".... Questo blog ha provato a sentire il Sindaco Canonico che, evidentemente impegnatissimo a sciogliere la matassa, non ha risposto alla nostra telefonata ". 
( vedi foto)


Visualizzando il blog adesso tale frase non è più presente, come se fosse caduto un barattolo di bianchetto proprio sull' ultima parte dell'articolo. ( vedi foto)




Volendo essere maliziosi può darsi che una telefonata alla fine ci sia stata.

saluti.

ANCHE IL SEGRETARIO COMUNALE ABBANDONA L'AMMINISTRAZIONE CANONICO


http://www.perbaselice.it/2015/07/anche-il-segretario-comunale-abbandona.html
ANCHE IL SEGRETARIO COMUNALE ABBANDONA L'AMMINISTRAZIONE CANONICO

QUASI CONTEMPORANEAMENTE ALL'ABBANDONO DEL VICESINDACO FERRO, ANCHE IL SEGRETARIO COMUNALE  LASCIA IL COMUNE DI BASELICE.
MENO DI UN ANNO FA' FU NOMINATA DAL SINDACO DI BASELICE, E SOLO QUALCHE MESE FA L'AMMINISTRAZIONE CANONICO AVEVA SOTTOSCRITTO UNA CONVENZIONE CON IL COMUNE DI GINESTRA .
QUINDI LA DECISIONE DI ABBANDONARE E' TUTT'ALTRO CHE PREMEDITATA. 

QUALCOSA NON SARA' ANDATA PER IL VERSO GIUSTO.

C'E' DA DIRE CHE ERA UNA PERSONA MOLTO PREPARATA E SOPRATTUTTO ATTENTA AI DIRITTI DEI CONSIGLIERI COMUNALI.

IL TUTTO NON DEVE MERAVIGLIARCI : AD OGGI IL COMUNE DI BASELICE HA CAMBIATO IN MEDIA UN SEGRETARIO COMUNALE ALL'ANNO.

A TUTTI PIACE STARE A BASELICE SOLO AI SEGRETARI COMUNALI NO,STRANO !!!

VEDIAMO CHE SPIEGAZIONI CI DARANNO, POI VI DIRO' IO COSA DISSE IL SEGRETARIO PRIMA DI ANDAR VIA.



Un saluto, Massimo Maddalena